Come smettere di fumare

Per smettere di fumare veramente e diventare un non fumatore deve aver chiari i benefici che può ottenere dato dalla sospensione definitiva dell’uso di sigarette.

Sappiamo vagamente che fumare fa male alla salute, peggiora il nostro aspetto esteriore, ci fa spendere un sacco di soldi in fumo. I numerosi danni che sono associati al fumo possono gradualmente scomparire dal momento in cui smette di fumare, e trasformarsi in benefici: sarà più sano, spenderà meno soldi, la sua pella sembrerà più giovane.

Fumare aumenta la pressione e la frequenza cardiaca. C’è un maggior rischio di ostruzione delle arterie. Sommando queste due conseguenze ne deriva un rischio doppio sia di arresto cardiaco sia di morte per malattie cardiovascolari.

Il fumo danneggia le coronarie e i vasi sanguigni di tutto il corpo, rendendo più difficoltoso lo scorrere del sangue attraverso di essi. Più frequentemente quello che capita è un progressivo deterioramento della circolazione che si manifesta con una condizione detta “claudicatio intermittens”.

Smettere di fumare non è facile, ma possibile per tutti! Lo sforzo maggiore è relativo alle prime due settimane, concentrato in gran parte nella prima settimana. Ecco alcuni suggerimenti del sito http://smetteredifumareoggi.it per iniziare con il piede giusto e smettere definitivamente di fumare.

Decidere in modo convinto e risoluto di smettere, definendo una data precisa in cui iniziare. Trovate e trascrivete i motivi che vi hanno portato a questa scelta (quelli in cui credete metteteli per primi). Sarà utile averli sottomano e rileggerli di tanto in tanto. Nelle settimane che precedono la data che avete fissato, iniziate a fumare una marca di sigarette poco gradita ed a basso contenuto di catrame e nicotina. Ridurre il numero di sigarette fumate e farlo solo quando se ne avverte un forte desiderio; evitate di inalare a fondo per sopperire alla maggiore leggerezza delle sigarette.

Informate le persone che frequentate (amici, parenti, colleghi) della vostra scelta; non chiedete il loro aiuto, ma che facciano il possibile per non mettervi i bastoni tra le ruote e vi rispettino. Per i primi tempi evitate le situazioni che vi hanno sempre portato a fumare (cene con amici, pokerini notturni, bar ….).

Rivolgetevi al vostro medico segnalandoli la vostra scelta; conoscendovi, saprà indicarvi qualche metodo o farmaco su misura per il vostro fisico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *